Perché il coinvolgimento attivo dei lavoratori è importante per la pianificazione strategica

Coinvolgere i collaboratori è una strategia aziendale potenzialmente molto efficace che ha bisogno di un duro lavoro per essere realizzata. Il coinvolgimento è spesso confuso dalle persone con la soddisfazione per il lavoro. Anche se non è intrinsecamente sbagliato, il coinvolgimento dei dipendenti è qualcosa di più profondo che collega emotivamente i dipendenti all’organizzazione per cui lavorano.

Tuttavia, nonostante la natura astratta e non quantificabile del coinvolgimento dei dipendenti, i risultati sono molto reali e troppo importanti per essere ignorati. Dipendenti coinvolti attivamente sono una risorsa preziosa per l’attuazione degli obiettivi strategici aziendali e un componente cruciale per il successo di qualsiasi organizzazione. Per questo motivo, le aziende devono sviluppare le loro strategie su come favorire una partecipazione attiva.

L’importanza della partecipazione attiva dei lavoratori alla pianificazione strategica

I dipendenti sono parte integrante di qualsiasi azienda, e come tali, hanno bisogno di sentirsi soddisfatti e valorizzati sul posto di lavoro. Se ciò avviene, i collaboratori lavorano meglio e fanno tutto il necessario per il bene dell’organizzazione.

In particolare, un modo giusto per ottenere quanto sopra è quello di includere attivamente i dipendenti in molte decisioni strategiche critiche come la definizione della visione e dei valori dell’organizzazione. Al giorno d’oggi, imporre una gestione dall’alto verso il basso è diventato un po’ obsoleto e incontra sempre una certa resistenza. In altre parole, utilizzare un approccio “noi” contro “loro” non è stimolante per i dipendenti, e questa è l’ultima cosa di cui un’organizzazione ha bisogno.

Quali sono alcuni dei benefici principali del coinvolgimento attivo dei lavoratori?

1.      Maggiore benessere per i lavoratori

2.      Lavoratori più felici

3.      Minor assenteismo

4.      Meno turnover

5.          Maggiore profittabilità

Potrebbe essere difficile mantenere i vostri dipendenti coinvolti e motivati continuamente, ma vedendo i benefici di cui sopra, è evidente che le organizzazioni dovrebbero farne una priorità. Ciò non riguarda solo i guadagni sul piano amministrativo, ma anche i dipendenti stessi.

Rivediamo alcune delle strategie essenziali che le aziende attualmente usano per coinvolgere i loro lavoratori.

Strategie di coinvolgimento dei lavoratori

Il coinvolgimento dei lavoratori consiste nel misurare la dedizione dei dipendenti al loro lavoro. In altre parole, i dipendenti non si preoccupano solo della loro busta paga, ma sono più in generale interessati al successo dell’organizzazione. Ciò accade quando si sentono valorizzati al lavoro e quando sanno che trarranno beneficio dal loro contributo positivo attraverso il lavoro.

Tuttavia, la distinzione tra lavoratori coinvolti e non è sottile.  Il “disimpegno” dei dipendenti può avere diverse origini. Una fonte può essere la scarsa retribuzione o il non sentirsi apprezzati sul posto di lavoro. Le organizzazioni devono assicurarsi di avere strategie in atto per beneficiare di una forza lavoro attivamente coinvolta.

Le aziende possono utilizzare alcune delle seguenti strategie per coinvolgere i loro lavoratori:

1.   Creare sondaggi attraverso i quali i lavoratori possono riferire le loro più grandi sfide quotidiane o definire la visione dell’azienda. Questi sondaggi sono una risorsa eccellente per il management per rispondere ai bisogni della forza lavoro e riallineare la  visione dell’azienda.

2.  Sostenere i valori fondamentali ed essere responsabili. Un’azienda dovrebbe sempre promuovere e comunicare i valori fondamentali che i dipendenti dovrebbero avere e creare una squadra coesa. Inoltre, tutti, indipendentemente dalla loro anzianità, dovrebbero essere ritenuti responsabili se non dimostrano questi valori.

3.    Fornire opportunità di crescita. I lavoratori dovrebbe sempre sentire  che c’è la possibilità di crescere nelle gerarchie aziendali e che il duro lavoro viene premiato.

4.  Premiare i top performer. Un meccanismo che riconosca i contributi dei membri del team e che li ricompensi di conseguenza dovrebbe essere implementato. Le ricompense possono includere premi in denaro, giorni liberi, carte regalo e altro.

5.  Creare un ambiente piacevole. I dipendenti hanno bisogno di sentire di appartenere a una comunità di persone che lavorano per lo stesso obiettivo. Si possono organizzare giornate a tema, festeggiare cose come i compleanni e altri successi personali.

Conclusioni

Al giorno d’oggi è diventato essenziale che i dipendenti si sentano valorizzati e coinvolti nel loro lavoro. Perciò, le organizzazioni ora competono in più modi che semplicemente sulle categoria di servizi o prodotti. Hanno bisogno di stabilire il giusto ambiente di lavoro per permettere ai loro dipendenti di prosperare e “connettersi” con l’azienda ad un livello più profondo. Tutti dovrebbero essere d’accordo che i benefici sia per i dipendenti che per l’azienda valgono lo sforzo extra richiesto.

Per scoprire di più su come tenere coinvolti i tuoi collaboratori, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *