L’importanza della formazione continua

I rapidi cambiamenti che hanno avuto luogo nel mondo del lavoro hanno cambiato la dinamica delle competenze richieste e incrementato l’importanza della formazione continua. La formazione continua è quella ricerca “ininterrotta, volontaria e spontanea“ di nuove conoscenze per scopi personali o professionali. I benefici principali che vengono arrecati da ciò sono un incremento della competitività e dell’occupabilità oltre a un senso di crescita personale.

Una volta menzionato ciò che i lavoratori hanno da guadagnare, è bene chiarire che l’apprendimento continuo ha degli effetti positivi anche per le aziende. Infatti, può rendere più efficienti le operazioni di queste, e favorisce anche la gestione dei dipendenti.

Benefici dell’apprendimento costante sul posto di lavoro

L’importanza dell’apprendimento costante è ormai riconosciuto da decenni, ma i rapidi cambiamenti occorsi in ambito lavorativo e l’accresciuta competitività l’hanno reso ancora più urgente. Ciò si applica sia ai lavoratori che alle aziende che vogliono diventare di successo e restare competitive in un contesto competitivo globalizzato. La domanda per competenze, prodotti e servizi è elevata. Le aziende stanno realizzando che investire nella formazione continua dei loro collaboratori va a loro beneficio.

Quali sono alcuni dei benefici che evidenziano l’importanza dell’apprendimento continuo nel posto di lavoro?

1.      L’apprendimento continuo favorisce l’armonia. Secondo alcuni studi, la formazione per adulti può aiutare i lavoratori a gestire meglio le situazioni sociali. Ciò significa meno conflitti durante le ore lavorative e quindi una maggiore produttività.

2.      Aiuta nel gestire il personale. Chi continua a formarsi è abituato a mettersi continuamente in gioco e quindi è maggiormente propenso ad accettare nuove sfide.

3.      Migliora la soddisfazione dei clienti. Questo è frutto delle maggiori competenze acquisite attraverso l’apprendimento e la formazione. Queste capacità si traducono in maggiore soddisfazione da parte dei clienti e, quindi, in un’attività fiorente.

4.      Diminuisce i costi legati alle assunzioni. Le aziende con un set di competenze dei lavoratori più esteso possono coprire eventuali nuove necessità in modo meno costoso che tramite assunzioni.

5.      Lavoratori soddisfatti. Collaboratori capaci vengono promossi di frequente. Non c’è modo migliorare per ottenere contemporaneamente una maggiore produttività e lealtà da parte dei lavoratori, grazie ad un’accresciuta dedizione.

Conclusione

L’importanza dell’apprendimento continuo diventa chiaro quando se ne studiano da vicino i benefici per le organizzazioni. Dati i vantaggi di cui godono sia i lavoratori che le aziende, integrare l’apprendimento continuo nelle strategie aziendali non è più facoltativo; le aziende devono farlo diventare parte integrante della loro mission organizzativa.

Per scoprire di più sull’importanza dell’apprendimento continuo  e per conoscere nuovi metodi di promuoverlo all’interno di un’organizzazione, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *